La EN 14351-1: 2006 + A1: 2010 è la norma di prodotto europea che ha come oggetto le caratteristiche prestazionali di Finestre e porte. Questa norma di prodotto riporta le proprietà di una finestra o di una porta esterna in relazione alle normative di classificazione e prova corrispondenti, regolamentando la marcatura CE.

La marcatura CE è una dichiarazione che deve essere obbligatoriamente apposta dal fabbricante su determinate tipologie di prodotti per indicarne la conformità ai livelli minimi prestazionali indicati dal regolamento dei prodotti da costruzione (CPR) – Regolamento UE 305/2011 del parlamento Europeo e del Consiglio e la rispondenza alla norma di prodotto UNI EN 14351-1. Tale conformità è requisito essenziale richiesto per la commercializzazione e l’utilizzo del prodotto nell’Unione Europea.

Così come per tutti gli altri prodotti, l’etichetta CE apposta sul serramento deve riportare i dati del produttore e le caratteristiche prestazionali, attestare che il prodotto finito risponda a specifici requisiti e fornisca determinate prestazioni dichiarate di cui il produttore si assume la responsabilità. Oltre che direttamente sul serramento le etichette potranno essere applicate anche sull’imballo dello stesso o su foglio di accompagnamento. Su richiesta, oltre alla etichettatura, il produttore deve fornire anche la Dichiarazione di Conformità alle norme e direttive di riferimento.

Le proprietà obbligatorie da dichiarare per la marcatura CE sono le seguenti:

 

Trasmittanza termicaTrasmittanza termica: La trasmittanza termica quantifica l’isolamento termico offerto da una finestra, esprimendo la quantità di calore dispersa attraverso la finestra stessa e si misura in W/m2K (watt su metro quadrato per grado Kelvin). Riferimento normativo: UNI EN ISO 10077-1 finestre, porte e schermi, Parte 1 – Metodo di calcolo semplificato.

Resistenza antieffrazioneResistenza antieffrazione: I prodotti che si vogliono classificare antieffrazione devono superare 3 tipologie di prove di resistenza – sotto carico statico, sotto carico dinamico e ad attacco manuale. Il tempo di resistenza del campione e la tipologia degli strumenti adoperati per l’effrazione identifichino una classe di resistenza.

Resistenza ai carichi di ventoResistenza al carico del vento: Definisce la capacità di un serramento di mantenere deformazioni ammissibili, conservando le sue proprietà, quando è sottoposto a forti pressioni e depressioni. Si misura in classi decrescenti che vanno da A a C, seguite da un numero da 1 a 5. Riferimento normativo: UNI EN 12210.

Permeabilità all'ariaPermeabilità all’aria: La tenuta all’aria descrive la capacità del serramento di lasciar passare aria quando è chiuso. La classificazione avviene mediante cinque classi, da 0 a 4, dove la Classe identifica un serramento con un’ottima tenuta all’aria. Tuttavia, ai fini della marcatura CE, un serramento è “conforme” anche se di Classe 1. Riferimento normativo: UNI EN 12207.

Tenuta all'acquaTenuta all’acqua: Descrive la capacità di un serramento di essere impermeabile sotto l’azione di pioggia battente e in presenza di una determinata velocità del vento. La classificazione dei serramenti in funzione della loro capacità di resistere alle infiltrazioni d’acqua prevede nove classi, da 1A a 9A, dove la Classe 9° è la migliore. Riferimento normativo: UNI EN 12208.

In assenza di precise richieste capitolari, la dichiarazione sulle prestazioni acustiche di un serramento non è obbligatoria ai fini della Marcatura CE, ma assume importanza in riferimento al decreto D.P.C.M. 05/12/1997, che determina i requisiti acustici passivi che gli edifici devono possedere allo scopo di ridurre l’esposizione umana al rumore.